lunedì 23 maggio 2016

In fondo al Mar

Scrittura in Corsivo
In fondo al Mar
Fascia di età 3/6 anni

La scheda può essere utilizzata in diversi modi a seconda dell'età del bambino, per esempio:
- a 3 anni proponiamo di seguire le onde con le dita (gara di velocità, inseguimento con gli acquerelli (ma senza pennello!) o con colori a dita) sedendosi uno di fronte all'altro;
- a 4/5 anni proponiamo di seguire le onde con pennarelli (a punta larga), matitoni, acquerelli (ma questa volta con il pennello!) oppure di fare delle righe ondulate, tra una riga e l'altra, senza uscire dai contorni;
- a 5/6 anni proponiamo di seguire le onde con le forbici!

Lo scopo di questo gioco è quello di sostenere e accompagnare le abilità di programmazione e coordinazione propedeutiche alla letto-scrittura.

Ricordiamoci di usare per ogni età lo strumento giusto! Già a due anni e mezzo i bimbi possono avere la corretta impugnatura della penna, tuttavia dobbiamo facilitarli! Offriamogli momenti di gioco solo con le dita per renderli più agili e diamogli strumenti grafici delle giuste dimensioni: agevolati nel tenere la giusta posizione delle dita potranno concentrarsi di più sul contenuto di quello che stanno facendo e sulla direzione verso cui stanno andando nello spazio foglio.


lunedì 9 maggio 2016

Il Castello Incantato

Il castello incantato 1 | Trova le ombre
Fascia d'età 5/6 anni

Le Ombre

Il castello incantato 2 | Trova le ombre
Fascia di età 4 anni

Proponiamo di consegnare la scheda 1 al bimbo e cercare con lui le figure in ombra: possiamo denominarle insieme e provare a raccontare cosa è rappresentato nella scena.

Le figurine scure hanno poi il loro corrispettivo nella scheda denominata "le ombre", da li possiamo ritagliare l'immagine corrispondente e incollarla al posto giusto; con il bimbo dovremo prestare attenzione a quale sia la figura davvero corretta, nella scheda sono infatti presenti delle immagini distraenti, scorrette.


Lo scopo di questo gioco è sollecitare le competenze linguistiche di categorizzazione (individuare la categoria di oggetti corrispondenti alla scena presente), quelle visuo-spaziali di riconoscimento della forma, discriminazione dei contorni, quelle di memoria visiva e di coordinazione e pianificazione motorio-fine. Con un adeguato supporto dell'adulto si può lavorare inoltre sul consolidamento delle conoscenze topologiche riflettendo sulla disposizione degli oggetti sulla scena (es. "Guarda! La luna è dietro alla nuvola"). Si lavora dunque nel complesso sui pre-requisiti della letto-scrittura.